venerdì 3 agosto 2012

Qual è la differenza tra forno elettrico statico e ventilato?

differenza-tra-forno-elettrico-statico-e-ventilato
Qual è la differenza tra FORNO elettrico STATICO e VENTILATO?

Cerchiamo di capire cosa significa forno statico e forno ventilato.

Tecnicamente il forno statico ha le fonti di calore che irradiano o dall'alto o dal basso, oppure da tutti e due i lati contemporaneamente.
Invece nel forno ventilato oltre alle fonti di calore prima citate, utilizza in più una ventola, che sparge il calore più uniformemente all'interno del forno. Quindi risulta una cottura molto più omogenea.
La cottura con forno ventilato è più veloce, consigliata per cuocere cibi, che all'interno devono restare umidi e non seccarsi troppo. Come ad esempio la pasta al forno, o dolci umidi all'interno.
Il forno ventilato cuoce più in fretta esteriormente, ovvero la crosta, senza seccare l'interno, tipico esempio sono le carni. Con il forno ventilato non seccano e restano umide interiormente.

Invece la cottura con forno statico è ottima per cibi con il lievito, come dessert o torte salate, pane, pizza, che devono crescere pian piano e asciugare bene all'interno. Due modalità alquanto diverse di cottura.
Nei forni più moderni queste due opzioni sono presenti, quindi è solo una questione di scelta da parte dell'utente finale.

Il forno ventilato settato a 200°, è in sostanza impossibile da usare brucia quasi tutto. Di solito il massimo della temperatura utilizzata è 150°. Al contrario il forno statico può arrivare anche a 220° o più.

Qui di seguito una piccola tabella con i simboli di forno ventilato e forno statico. C'è scritto "simboli indicativi" perché non essendoci una simbologia ufficiale, ogni casa produttrice di elettrodomestici li simboleggia a modo proprio.
Per semplificare al massimo, dove ci sono due linee parallele si intende in modalità a forno statico. Dove c'è una ventola normalmente a tre pale, si indica funzione a forno ventilato. In più c'è l'ultima scelta, quella di grill, applicato solitamente per ultimare le cotture, per intenderci serve a creare la crosticina.
differenza-simboli-forno-statico-forno-ventilato-grill
Molte persone possiedono ancora vecchi forni come quelli a gas, oppure con una sola opzione delle sopracitate. Alla fine dei conti vanno bene tutti, basta conoscerli.

Mia nonna cucinava con un forno vecchissimo a gas, che non si chiudeva bene e preparava delle portate straordinarie. Quindi più che il mezzo è il manico che fa la differenza.

Buon appetito!

8 commenti :

  1. Io ho un forno che nn ha l'oppzione solo sotto. E x questo nn posso fare dolci che devono lievitare che consiglio mi fai? Di cambiarlo!!!!😦

    RispondiElimina
  2. Io ho un forno che nn ha l'oppzione solo sotto. E x questo nn posso fare dolci che devono lievitare che consiglio mi fai? Di cambiarlo!!!!😦

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angelo, non è che non si possono "fare" i dolci con il forno che hai, ma avendo più opzioni puoi mirare ad una cottura più specifica. Diciamo che se il tuo forno è molto vecchio un pensiero lo fari a cambiarlo, anche in funzione dei consumi energetici. Altrimenti se lo conosci bene, come dico nel post su mia nonna, continua con quello che hai, magari devi solo seguire di più la cottura.
      Grazie :)

      Elimina
    2. Gira i dolci al contrario

      Elimina
  3. Questo articolo spiega tutto in maniera impeccabile: http://chefacile.com/news/show/cucinare-con-forno-statico-o-ventilato-alcuni-consigli-utili-per-non-sbagliare

    RispondiElimina
  4. La cottura statica la manopola del forno elettrico qual'è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Orazio, ho aggiuno una piccola tabella con i simboli più comuni per riconoscere le funzioni sul proprio forno, generalmente dove ci sono due linee parallele si intende una funzione a forno statico.

      Elimina
  5. Salve vorrei acquistare una cucina a gas di queste grandi visto che lav tanto con il forno sia x dolci che x lievitazione che consiglio mi date?

    RispondiElimina